Definita la capitale della pittura del Trecento, Padova offre innumerevoli attrazioni turistiche:

  • Cappella degli Scrovegni, affrescata da Giotto e capolavoro della pittura del Trecento italiano ed europeo. La narrazione ricopre interamente le pareti con le storie della Vergine, di Cristo e del Giudizio Universale. La visita deve essere online

  • Basilica di Sant’Antonio: da dove quasi 8 secoli riposa il corpo del santo. All’esterno si può ammirare il monumento equestre del Gattamelata di Donatello

  • Prato della Valle: è la più grande piazza della città di Padova e tra le più grandi d’Europa. E’ caratterizzata da un’isola centrale di forma ellittica chiamata isola Memmia, circondata da una canaletta sulle cui sponde si trova un doppio anello di statue

  • Caffe’ Pedrocchi: storico storico punto d’incontro degli intellettuali nel secolo scorso, ospita al piano superiore anche un piccolo museo egiziano

  • Palazzo del Bo: è la sede storica dell’Università di Padova dal 1539

  • Orto Botanico: fondato nel 1545 ed è il più antico orto botanico universitario ancora situato nella sua collocazione originaria al mondo, istituito su delibera del Senato della Repubblica Veneta, per la coltivazione delle piante medicinali

For privacy reasons Google Maps needs your permission to be loaded.
I Accept

CITTADELLA

Una splendida città medievale. La cinta murata rappresenta uno dei pochi esempi di sistema difensivo ancora completo, uno dei più belli d’Europa, con il cammino di Ronda di forma ellittica completamente percorribile.

ARQUA’ PETRARCA

L’atmosfera che si respira ad Arquà Petrarca ha qualcosa di magico, racchiuso tra le alture e il verde dei colli euganei. Il borgo è rimasto pressoché immutato nei secoli. Principale attrattiva è la casa del poeta Francesco Petrarca e la sua tomba-monumento.

GIARDINO DI VALSANZIBIO

Un giardino monumentale che basa la sua architettura sul simbolismo cristiano, in cui, con stile barocco, si mescolano imponenti statue in pietra d’istria, architetture, ruscelli, cascate, fontane, laghetti, scherzi d’acqua e peschiere, fra innumerevoli alberi ed arbusti. Il punto centrale è il grande labirinto di bosso

MONTAGNANA

Racchiusa in una cinta medievale intatta che si staglia imponente per circa 2 km, meravigliosamente decorate da 24 torri di guardia, il borgo di Montagnana è molto suggestivo, caratterizzato da portici, casette colorate e stradine acciottolate che si snodano fra piazze, monumenti e negozietti di vario genere